lunedì 15 giugno 2009

Angel's Face Cocktail

Si narra che questo cocktail sia stato inventato a Parigi durante la Prima Guerra Mondiale, ma credo si addica anche a momenti meno cupi perché, oltre che ottimo come sapore, è anche veramente bello a vedersi col suo colore dorato.
Se aggiungiamo che è anche considerato uno dei migliori cocktail per il dopo pranzo, penso proprio che dovete imparare come prepararlo così che potrete digerire tranquillamente le prossime ricette di questo blog.
Poi dicono che non penso ai miei lettori... tsk ;)

Ingredienti per un drink: 20 ml. Gin, 20 ml. Apricot Brandy, 20 ml. Calvados.

Preparazione: mettete nello shaker gli ingredienti assieme a un cubetto di ghiaccio e agitate per bene. Versate in un bicchiere da coktail che, se volete, potete guarnire con una ciliegia maraschino.

Angel's Face Cocktail

It is told that this cocktail has been invented in Paris during the First World War, but I think that it could be almost as successful in less tragic moments because it is really tasty as well as beautiful with its golden color.
Adding to it that it is renowned as one of the best after-dinner cocktail, I think you really have to learn how to prepare it, so you can easily digest the forthcoming recipes of this blog.
And then people says that I don't care of my readers... tsk ;)

Ingredients for 1 serving: 3/4 oz. Gin, 3/4 oz. Apricot Brandy, 3/4 oz. Calvados.

Preparation: pour all the ingredients together with an ice cube in the shaker. Shake energetically and strain over a Martini glass. Optionally you can garnish the cocktail with a red stemmed maraschino cherry.

4 commenti :

Fra ha detto...

sembra ambrosia...foto splendida, sembra uscita direttamente da altri tempi
Un abbraccio e buona settimana
fra

alez ha detto...

Che gioia per gli occhi e il palato: l'apricot brandy è il mio secondo liquore dolce preferito, dopo il parfait amour. Liquori che vengono da altri tempi, ma che hanno sempre qualcosa da dirci, come tutte le cose fatte con amore, del resto. Uno sguardo al passato, per sperare in un futuro che abbia ancora delle promesse del colore dell'oro di questo cocktail.

Peter G ha detto...

I say this looks mighty refreshing...I love those ingredients.

dada ha detto...

Mi piace questa tua serie dei cocktail (buona oltre che originale) splendidamente illustrata! Questo poi è profumato, dorato, quasi scintillante come una serata in buona compagnia :-). Buon inizio settimana.

Posta un commento