lunedì 13 luglio 2009

Gratin di Patate e Zucchine - Potato and Courgette Gratin

L'altro giorno passeggiando per il mercato mi sono imbattuto in una bella cesta di patate novelle appena raccolte. Potevo lasciarle lì sole e abbandonate? Ovviamente no, ma però non avevo proprio voglia di usarle per le solite ricette invernale anche perché di questi giorni la temperatura mi lasciava poca voglia di armeggiare con arrosti, pentole e altre cose che devono cuocere per ore. Non parliamo poi delle fritture, che il mio dietologo mi ha vietato pena la tortura e quindi dovevo trovare una ricetta che cuocesse alla svelta, che non fosse troppo pesante e che potesse fungere da pranzo unico. Alla fine la quadratura del cerchio è arrivata con questa ricetta che non ammazza lo stomaco e che è un ottimo piatto unico per pranzo, oppure per i più golosi fra di voi può anche fungere da contorno volendo.

Ingredienti per circa 6 persone: 400 gr. di patate novelle, 200 gr. di zucchine, 125 ml. di panna, 75 ml. di latte, 1 cipolla, 2 spicchi d'aglio, parmigiano grattugiato, noce moscata grattugiata, pepe, sale, burro.

Preparazione: sbollentate le patate per circa 15 minuti, pelate sia le patate che le zucchine e tagliatele a fette. Ungete con un po' di burro un piatto o una terrina da forno, e disponete le patate e le zucchine in strati alternati, mettendo fra uno strato e l'altro la cipolla tagliata anch'essa a fette, un po' d'aglio sminuzzato, sale e pepe. Mettete in un tegame la panna, il latte e un pizzico di noce moscata e scaldatelo fino al bollore. Versate quindi il liquido sopra la verdura e spolverizzate con abbondante parmigiano. Infornate per circa 35 minuti a 180 gradi, e finite con 5 minuti di grill finché la superficie delle verdure non siano ben gratinate.

Gratin di Patate e Zucchine - Potato and Courgette Gratin

The other day walking through the market I came across a beautiful basket of recently harvested potatoes. Could I leave them alone and abandoned? Of course i did not, but I also didn't want to use them for the usual winter recipes because the temperature these days is so hot that left little desire to mess with roasts, pots and other things that need to cook for hours. Not to mention the fried food, which were banned by my diet doctor. Therefore I had to find a recipe that could cook quickly, that was not too filling and that could act as a single meal. At the end, the squaring of the circle came with this recipe which does not overfill the stomach and is an excellent single meal for lunch, or, for the most gluttonous among you, could also be served as a side dish.

Ingredients, serves 6: 9/10 lb. of potatoes, 2/5 lb. of courgettes, 1/2 cup of single cream, 1/4 cup of milk, 1 onion, 2 garlic cloves, grated parmesan, ground nutmeg, ground pepper, salt, butter.

Preparation: boil the potatoes for about 15 minutes, peel them and the courgettes and thinly slice them. Oil an oven-proof dish or bowl with a little of butter and place the potatoes and the courgettes in alternating layers, with in between one the sliced onion, some chopped garlic, salt and pepper. Put in pan the cream, milk and a pinch of nutmeg and hot until boiling. Pour the liquid over the vegetables and sprinkle with plenty of parmesan. Bake for about 35 minutes at 350F, and after 5 minutes of grill until the surface of the vegetables is crusty and golden.

3 commenti :

paolaotto ha detto...

buoooono Ale....non troppo dietetico (a meno che lo si utilizzi come piatto unico) ma credo ne valga la pena....qualche concessione me la dovrò pur fare no? bellissima la foto. Buona settimana. Paola

Mariluna ha detto...

non ti dico niente per la foto...perché già quella !!!!

la ricetta te la copio subito ho pronte le zucchine già lavate!!!

Sei bravissimo!

barbaraT ha detto...

per un risultato un po' più dietetico, posso suggerirti di sostituire le proporzioni panna-latte con gli stessi quantitativi di yogurt greco-panna?(ma anche yogurt e latte, la panna servirebbe solo a smorzare il gusto un po' acidulo dello yogurt, ma se ti piace se ne può anche fare a meno). L'importante è che lo yogurt sia quello greco intero (bello compatto). Provare per credere!

Posta un commento