mercoledì 5 agosto 2009

Tagliatelle di Farro - Farro Grain Tagliatelle

Quest'oggi quello che vi propongo non è proprio una vera ricetta quanto un'idea, rubata ovviamente in giro (e quindi anche testata con successo), cioè le tagliatelle fatte con la farina di farro invece che con quella normale di grano tenero.
Il farro è il "papà" di tutti i tipi di grano, è il grano che fu usato per millenni nel mediterraneo fino a diventare l'alimento "standard" dell'esercito romano. Coi secoli altri tipi di grano, dalla migliore resa, hanno soppiantato le coltivazioni di farro e solo ultimamente è tornato di nuovo sulle nostre tavole, anche perché spesso, essendo ancora poche le coltivazioni in confronto ai suoi "nipotini", è associato ad una idea di genuinità, oltre che ad avere un sapore nettamente diverso.

Gli ingredienti per queste tagliatelle sono i soliti, 1 uovo per ogni ogni cento grammi di farina. Per avere delle tagliatelle che tengano meglio la cottura ho sostituito il 20% del farro con del grano duro, ma voi potete fare anche di meno o nulla, state solo molto attenti a controllare quando sono cotte ;)

La preparazione è la solita per la sfoglia di pasta d'uovo: mucchio di farina con fontana al centro dove mettere le uovo e via ad impastare. Un consiglio, bagnatevi spesso le mani, aiuta moltissimo. Quando l'impasto sarà ben amalgamato stendetelo su un piano di legno infarinato, infarinate anch'esso e stendetelo col mattarello fino ad avere una sfoglia sottile circa 1 mm. al massimo. A questo punto rendete la sfoglia abbastanza regolare tagliando via le parti in eccesso, arrotolatela per il lato corto e tagliatela con un coltello ogni centimetro, centimetro e mezzo. I rotolini di sfoglia vanno quindi aperti, infarinati di nuovo, e, se non dovete cuocerli subito, stesi ad asciugare su uno spago per qualche minuto stando attenti che non secchino troppo (anche se succedesse poco male, è solo che la pasta diventa molto fragile).

Entro la fine della settimana posterò la ricetta di un sugo per condire queste tagliatelle, che comunque possono essere usate in tutte le occasioni al posto di quelle "tradizionali".

Tagliatelle di Farro - Farro Grain Tagliatelle

What I propose today is not precisely a recipe but more an idea, obviously stolen around (and therefore also tested successfully), tagliatelle made from farro flour instead than from the normal wheat.
Farro grain (some people says spelt is the same, but some other says it isn't) is the "father" of all the kinds of grain, this was the grain that was used for millennia in the Mediterranean and became the standard food of the Roman army. Centuries passed and other types of wheat, best yielding, replaced the cultivation of farro grain and only recently it has come back again on our plates, mainly because, as there are very few crops in comparison to its "grandchildren", is associated with an idea of genuineness, as well as having a distinctly different flavor.

The ingredients for these tagliatelle are the usual ones, 1 egg per about every cup of flour. To make tagliatelle that resist better to boiling I replaced 20% of farro flour with durum wheat, but you can use even less, or nothing, you just have to be very careful to check when they are cooked;)

The preparation is the same for making sheets of egg pasta: pile the flour with a hole in the middle where you put the eggs and start kneading. A tip, wet your hands often, it helps a lot. When the dough is well mixed put it down on a floured wooden plane, and start spreading it with a rolling pin until you have a very thin sheet, just thicker than a nail. Then make the sheet regular, cutting away the excess dough, roll it for the short side and cut with a knife, at about every half an inch. The rolls of pasta must be open, floured again, and if you do not have to cook them right away, laid out to dry on a line for some minutes not lettime them become too dry (though not terribly bad happens, it's just that the pasta becomes very fragile ).

By the end of this week I'll post a recipe for a sauce to season these tagliatelle, but they can also be used in all the recipes instead of the "traditional" ones.

7 commenti :

fiOrdivanilla ha detto...

che bella foto... queste tagliatelle non non potevano essere meglio rappresentate..

Fra ha detto...

La pasta fatta in casa è sempre una magia....catturata meravigliosamente nella tua foto
Un abbraccio
fra

paolaotto ha detto...

Amo da inmpazzire la pasta fatta in casa....e la tua foto è, come sempre, troppo bella. Paola

Thorsten ha detto...

Yes, there is some controversy about farro. Some say it is emmer. But is that really important for cooking? For historic reasons it might be very important though. I like to cook and bake with spelt, because it almost has the same properties like wheat flour. I like the more nutty flavor of it.

Diana Bauman ha detto...

Que foto mas bonito!! Thanks for being friends on facebook! Love the updates :)

Paoletta S. ha detto...

Aspetto la prossima foto ;-)

FrancescaV ha detto...

ma lo sai che sono appena tornata dall'Umbria dove mi sono comprata un libro sul farro? Ottime le tue tagliatelle, chissà che gusto.

Posta un commento