mercoledì 30 settembre 2009

Andare Contro le Regole
Going Against the Rules

Colline di Bologna Bologna Hills

english Read it in English Language

Quante volte vi avranno detto "fotografate col sole alle spalle!" oppure "mettiti al sole che ti devo fotografare!"

A me tante, mettere il soggetto sotto la luce non sembra nemmeno una regola. Sembra una ovvietà. Eppure per questa foto che stavo inseguendo da due anni (sono le colline dietro casa mia) alla fine sono riuscito a fare finalmente una foto che mi piaceva fregandomene altamente: diaframma a f16, tempo 1/400, filtro neutrale graduato ND4 per scurire il cielo e ho puntato direttamente contro il sole.

La tecnica è importante, anzi fondamentale. Ma l'immagine è nei vostri occhi e nella vostra testa. E' quella che dovete inseguire.

Ti è piaciuto il post? Clicca e ricevi gli aggiornamenti di Foodografia appena pubblicati come feed RSS o nella tua email iscriviti






How many times people said to you "shoot with the sun behind! or "stay in the sun so I can take a picture of you!"

It happened a lot to me, putting the subject under the light isn't exactly a rule. It sounds like a truism.

Yet for this picture that I was chasing for two years (these are the hills behind my home) I managed to finally take a photo I liked not caring about it at all: aperture f16, time 1/400, ND4 gradual neutral filter to darken the sky and I aimed the camera directly at the sun.

Technique is important, essential indeed. But the picture is in your eyes and in your mind. That is the one to chase.

Did you enjoy this post? Click and get fresh Foodografia updates as soon as published by RSS feed or email subscribe

17 commenti :

Divina Pe ha detto...

Wow, Usually the sun would just be too harsh in front of the lens. But this one is just amazing.

Alessandro Guerani ha detto...

@Divina

Light, even the harshest one like the sun, is something you have to control, not to be controlled.
This is the only real rule in photography, and what your eyes actually do all the time without you noticing it.

dada ha detto...

Ci hai riempito gli occhi, anch'io non mi sarei aspettata un tale risultato. E' emozionante (e non esagero), profonda, con mille volumi :-). Mi hai messo pure un po' di nostalgia adosso...
P.S. da quando fotografo mi rendo conto quanto è perfetto l'occhio umano ;-)

elisabetta ha detto...

Non sono una fotografa professionista, ma sono d'accordo con te: se non si ha chiara in mente l'immagine che si vuole ottenere, la tecnica aiuta ma solo fino ad un certo punto.

Giò ha detto...

andare contro le regole secondo me fa sempre bene!..e infatti questa foro così poetica lo dimostra!

eli ha detto...

Ahahahah! mi sembra di sentire mio marito:
"mettiti al sole, ecco così, no aspetta, un po' più a destra, ecco sorridi... ma perchè fai tutte quelle smorfie?..."
E ti credo che faccio le smorfie, prova a stare col sole in faccia e fare un espressione decente!
Beh, forse se fossi una modella ci riuscirei! :(((
La foto controluce mi piace molto!

Susina strega del tè ha detto...

Anche io la penso esattamente come te ... mi è capitato di scattare delle foto in controluce, alcune sono venute davvero bene e sai, con la mia macchinina scassatina, è tutto un dire ... ^^

Gaia ha detto...

Hai proprio ragione:
"l'immagine è nei vostri occhi e nella vostra testa. E' quella che dovete inseguire."
Emozionante, commovente, tenace.
grazie

Alessandro Guerani ha detto...

@dada

Il nostro occhio riesce a catturare una gamma dinamica di luce che sia la pellicola che i sensori digitali ancora se la sognano in cartolina.

E pensa che non è nemmeno il migliore in natura (chiedere ai micetti ad esempio).

Alessandro Guerani ha detto...

@elisabetta

La tecnica serve per riuscire a "catturare"quello che abbiamo in testa. Se quello che abbiamo in testa è brutto non c'è tecnica che salvi.

Alessandro Guerani ha detto...

@Giò

In realtà le regole servono in 90 casi su 100, ma poi producono anche le foto che fanno 90 persone su 100.. che noia, che barba, che noia ;)

Alessandro Guerani ha detto...

@eli

La prossima volta resta in ombra e sfida tuo marito a far venire una bella foto comunque. Faresti il suo bene, fidati ;)

Alessandro Guerani ha detto...

@Susina

La nostra immaginazione e gusto è più potente di qualunque tecnica o strumento. Poi chiaro che aiutano e non poco (non voglio fare il guru da due soldi), ma non riescono a sostituirsi a te.

Alessandro Guerani ha detto...

@Gaia

Prego!
Quello che ho scritto è una ovvietà che nella frenesia del momento ci si scorda troppo spesso.

dada ha detto...

Ale, quanto mi piace passare di qua', non solo per mangiare con gli occhi ma per tutto quello che c'è dietro ;-) Buona serata

salsadisapa ha detto...

è una foto splendida: complimenti!

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Posta un commento