sabato 5 settembre 2009

Crostini di Fegatini di Pollo con la Salvia - Croutones with Chicken Livers Pâté and Sage

Leggevo qualche giorno fa una frase di Julia Child, la famosa cuoca che ha diffuso la cucina francese negli USA: "Non devi cucinare fantasiosi o complicati capolavori, solamente buon cibo con ingredienti freschi". Come non darle ragione?
Ma senza nulla togliere alla Child anche il nostro Pellegrino Artusi, da buon romagnolo, in tutto il suo ricettario segue questo principio: ingredienti genuini, preparazioni semplici e veloci, con il gusto di soddisfare il palato più che stupire la vista.
Questo è il motivo per cui vi presento per il fine settimana questo piatto, che ho tratto proprio, con qualche modifica, dal ricettario dell'Artusi, e che è veramente "povero": il costo degli ingredienti dovrebbe essere sui 5 euro a dire tanto. Nonostante questo è uno dei miei preferiti e lo ho proposto sia come antipasto che come secondo (specie a cena) sempre facendo una ottima figura.

Ingredienti per circa 2 persone: 300 gr. di pane toscano, 400 gr. di fegatini di pollo, 1 fetta di prosciutto crudo, 1 cipolla media, 2 rametti di salvia, parmigiano reggiano grattugiato, farina, uovo, burro, pepe, sale, vino rosso, latte.

Preparazione: un piccolo trucco per iniziare. A molte persone non piacciono i fegatini di pollo perché sono amari. Voi metteteli a bagno nel latte la sera prima di cuocerli e il loro gusto sarà molto più dolce. Fate un battuto con la cipolla e la fetta di prosciutto e metteteli a rosolare in un tegame con un poco di burro a fiamma bassa. Quando la cipolla inizierà a prender colore aggiungete i fegatini, scolati dal latte, tritati assieme a 5-6 foglie di salvia. Aggiungete sale e pepe secondo il vostro gusto e lasciate cuocere. Quando il pâté inizierà a rapprendersi aggiungete un cucchiaio di burro e uno di farina versando poi del vino rosso per inumidire quando necessario. Terminata la cottura levate dal fuoco e tagliate il pane a fette e quindi dividetelo in crostini. Spalmate i crostini col pâté appena preparato e aggiungete una foglia di salvia sopra ad ognuno. Mettete in frigorifero finché non sarà il momento di servirli. A quel punto sbattete un uovo, spennellate il sopra dei crostini, fatelo passare in un poco di farina e metteteli a friggere rovesciati in un tegame con del burro ben caldo per circa un minuto. Serviteli ben caldi in tavola (anche se a me piacciono pure freddi il giorno dopo).

Crostini di Fegatini di Pollo con la Salvia - Croutones with Chicken Livers Pâté and Sage

A few days ago I did read a quote from Julia Child, the famous chef who made the French cuisine popular in the U.S.: "You don't have to cook fancy or complicated masterpieces, just good food from fresh ingredients." I couldn't agree more. But with all the due respect to Mrs. Child, also Pellegrino Artusi followed this principle in his famous cookbook: genuine ingredients and quick and easy recipes, with the goal to satisfy the taste, not to amaze the viewer.
This is the reason why for this weekend I am proposing this recipe that comes, with some modifications, from the Artusi's cookbook. Its main characteristic is the cheapness: the cost of all the ingredients should be less than 5 euro, and probably the same in dollars in the U.S. and, despite of this, it is one of my favorites. I proposed it both as a starter or a second course (especially at dinner), always appreciated by my guests.

Ingredients for 2 people: 2/3 lb. of Tuscan bread (or other suitable white bread), 9/10 oz. of chicken livers, 1 slice of Parma ham, 1 medium sized onion, 2 sprigs of sage, Parmesan cheese, all-purpose flour, 1 egg, butter, pepper, salt, red wine, milk.

Preparation: a little trick to get started. Many people do not like chicken livers because sometimes they are bitter. Soak them in milk the night before cooking and their taste will be a lot sweeter. Finely chop the onion and the ham and put to fry in a pan with some butter over low heat. When the onion begins to brown add the chicken livers, drained from milk, crushed together with 5-6 leaves of sage. Add salt and pepper to your taste. When the pâté begins to thicken, add one tablespoon of butter and one of flour, pouring some red wine to moisten if needed. Cut the bread into slices and divide into croûtons. Spread the croûtons with the freshly prepared pâté and place a sage leaf on top of each. Refrigerate until it's time to serve. Then beat an egg, brush with it the top of the croûtons, dust with a little flour and fry them upside down in hot butter for about a minute. Serve them hot (even if I also like them cold the next day).

9 commenti :

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Sono curiosa di vedere il film su Julia Child che qui è uscito ieri :-)
Sono sempre stata un'amante dei piatti semplici, per quanto io faccia spesso esperimenti stani con spezie ed erbe aromatiche. Ma la cucina semplice con pochi ingredienti di qualità resta comunque la migliore, non c'è che dire.
Quel piatto è bellissimo.

Buon WE
Alex

dada ha detto...

Come non essere d'accordo con la premessa? Anch'io sperimento molto ma poi cio' che importa è il sapore, buono, autentico, no?
I tuoi crostini mi fanno gola, faccio spesso un pâté ma più alla frances (= con burro ;-), ho voglia di provare la tua versione. Buona domenica

Giò ha detto...

perfettamente d'accordo con Julia Child! è sempre bello sperimentare con ingredienti nuvi, ma alla fine ci sono piatti semplicissimi che ti danno una grande soddisfazione!
adoro i crostini con i fegatini ...se penso che fino a 10 anni fa non li volevo assaggiare...

elisabetta ha detto...

Non posso che unirmi al coro... sia per quanto riguarda la cucina semplice ma di qualità, che nell'elogiare questo piatto... i fegatini di pollo sono per me un piacevole tuffo nei ricordi d'infanzia :D

Alessandro Guerani ha detto...

@Alex

Anche io sto aspettando che esca il film, qui in Italia mi sa che dovremo ancora aspettare.

@dada

Li ho fatti sia alla francese (con un quintale di burro), sia alla toscana (con capperi ed acciughe) e alla fine preferisco di gran lunga questi.

@Giò

Ehhh i fegatini se uno non li conosce non li apprezza :D Cmq segui il trucco del latte, davvero diventano amambilissimi.

@elisabetta

La mia infanzia è segnata pure dai crostini toscani ahahaha

Liz Marr, MS, RD ha detto...

Delicious! I love chicken liver!

CheapAppetite ha detto...

Very nice and simple recipe. I am agree with Julia Child. i don't like complicated food/recipe. Just fresh simple food will do.

Gustorante ha detto...

Che ricetta carina!!! se hai altre idee, novità.... dai una occhiata al nuovo sito "gustorante" e condividi le tue creazione con altri appassionati delle cucina.

marisa ha detto...

Da fiorentina, io li faccio con capperi e acciughe, ed ho superato mia madre, li faccio più buoni, lo dice mia sorella che non è mai in vena di complimenti... Comunque i fegatini di pollo si fanno anche in olio aglio salvia e via andare in padella, sono fantastici, diventano quasi croccanti all'esterno, la salvia quasi abbrustolita... gnam gnam buonissimi! Più semplice di così...

Posta un commento