martedì 22 settembre 2009

Dolce al Whisky con Salsa Mou
Whiskey Cake with Butterscotch Sauce

Dolce al Whisky con Salsa Mou Whiskey Cake with Butterscotch Sauce

english Read it in English Language


Chi fra di voi, in queste piovose sere di autunno, rinuncerebbe ad un dolce che scalda solo a vederlo e che è pure semplice da preparare?
Prima di dare la risposta leggete questa ricetta molto britannica che usa il whisky e che è una delizia per gli occhi e per il palato.
L'idea di unire il classico whisky cake scozzese alla salsa butterscotch (per chi non la conosce in Italia viene chiamata solitamente salsa mou) è venuta a Steve Pearce, cuoco e food stylist di Donna Hay, e la ho trovata in uno degli ultimi numeri della rivista.
Ho fatto una sola variante, usando il black treacle (cioè la melassa nera) per la salsa, così da darle un sapore di liquirizia ed evitare di farla diventare troppo dolce.

Ingredienti per 4 persone
40 gr. di uva sultanina
30 ml. di whisky
130 gr. di zucchero di canna
200 gr. di farina tipo 0
1 cucchiaino di bicarbonato di soda
1 cucchiaio di lievito in polvere
2 uova
100 gr. di burro
60 gr. di panna acida

Per la salsa mou
50 gr. di burro
50 gr. di melassa nera (black treacle)
50 gr. di zucchero di canna
125 ml. di panna

Preparazione
Mettete a bagno nel whisky l'uva sultanina per una decina di minuti. In una ciotola capace versate la farina, setacciata, lo zucchero, il bicarbonato e il lievito e mischiate per bene. Fate sciogliere il burro e unitelo assieme alle uova, alla panna acida (o dello yogurt greco se non la avete) e all'uvetta, mescolate e versate il tutto nella ciotola. Impastate per bene in modo da avere un composto omogeneo col quale riempirete uno stampo per budini della capacità di 1 litro/1 litro e mezzo che avrete imburrato in precedenza. Fate cuocere nel forno a 160 gradi per circa 1 ora o finché l'interno del dolce sia ben cotto (fate la prova dello stecchino). Rovesciate il dolce su una teglia e fatelo raffreddare per 10 minuti prima di togliere lo stampo.
Per la salsa mettete il burro, la melassa, lo zucchero e la panna in un tegame e fate cuocere a fuoco moderato per circa 5 minuti, o finché non si sia rappresa a sufficienza, continuando mescolando in modo da evitare che si attacchi al tegame. Togliete dal fuoco e versatela ancora calda sul dolce prima di servirlo in tavola.


Ti è piaciuto il post? Clicca e ricevi gli aggiornamenti di Foodografia appena pubblicati come feed RSS o nella tua email iscriviti






Who amidst you, in these rainy autumn evenings, would say no to a cake that warms your heart just looking at it and that is also easy to prepare?
Before answering please have a look at this whiskey flavored recipe of the British tradition that is a delight for the taste and the eyes.
The idea of combining the classic Scottish whisky cake with the butterscotch sauce was from Steve Pearce, chef and food stylist of Donna Hay, and I found it in one of the latest issues of the magazine.
I made a single variant, using black treacle in the sauce, just to give a licorice flavor and avoid it to become too sweet.

Ingredients for 4 servings
¼ cup sultanas
⅛ cup whiskey
¾ cup brown sugar
1⅜ cup all purpose flour
1 coffee spoon baking soda
1 teaspoon baking powder
2 eggs
3¼ oz. butter
¼ cup sour cream

For the butterscotch sauce
1¾ oz. butter
½ cup double cream
¼ cup black treacle
¼ cup brown sugar

Preparation
Soak raisins in whiskey for about ten minutes. Place in a bowl the flour, sifted, sugar, baking soda and baking powder and mix well. Melt the butter and add it together with eggs, sour cream and raisins, stir and pour into the bowl. Mix well to combine in a smooth mixture and pour into a greased bundt tin of about 5-6 cup capacity. Heat the oven 320F and cook for about 1 hour or until the inside of the cake is well cooked. Turn the cake on a cooling rack and let cool for 10 minutes before removing the bundt.
To prepare the sauce place the butter, treacle, sugar and cream in a saucepan and cook over medium heat for about 5 minutes, or until has thickened enough, continuing to stir to prevent sticking to the pan. Remove from heat and pour the sauce, still warm, over the cake before serving it.


Did you enjoy this post? Click and get fresh Foodografia updates as soon as published by RSS feed or email subscribe

20 commenti :

Il gatto goloso ha detto...

Fantastico! Che voglia di divano e camino acceso mi hai fatto venire [beh, forse del camino acceso è ancora presto! :]
Ma come fai a sformare dei dolci così belli? A me con quelli stampi il dolce prima si sgonfia e poi resta appiccicoso! sigh...

Lady Cocca ha detto...

Spettacolare...deve essere molto squisita....

dada ha detto...

Esteticamente perfetto, godurioso e con un tocco virile che mi affascina ;-) Buona giornata

Gaia ha detto...

Ciao,
scusa le domande, ma la melassa nera, cos'e'? dove si trova? e' dolce?
Gaia 'ignorante'

Mariluna ha detto...

mi hai dato voglia di pioggia e di fresco mentre qui, insolitamente, c'é il sole e fà pure caldo. Ma a questo dolce non rinuncerei in ogni caso...mi piace l'espressione di Dada " tocco virile", direi che é proprio azzeccata!
Buona giornata!

Becky ha detto...

Hi, the English version doesn't give an amount of flour. Please add, as I really want to make this! :)

Giò ha detto...

accedere al tuo blog è un incubo!!a casa riesco solo con google chrome e non solo non riesco a commentare ma vedo tutto sovrapposto e tra la versione italiana e quella inglese c'è un lenzuolo di sghiribizzi neri...tutto questo per dire che se continui a fare questi dolci tentatori invece di dimagrire mi dirigerò verso la dimensione balenottera...
troppo buono anche se mi manca la melassa, scusa ma sono ignorante pure io!

The Duo Dishes ha detto...

This looks delicious. Neither one of us would say no to a slice or two. Thanks for sharing such a great recipe! Wish we could say it in Italian.

Alessandro Guerani ha detto...

@Gatto

Di solito anche a me, prova questa ricetta, è semplice e funziona! (usare il forno ventilato mi ha aiutato però stavolta, si impara dagli errori)

Alessandro Guerani ha detto...

@Lady Cocca
@dada

Grazxie e sì, era squisita... già finita 1/4 a colazione stamane :D

Alessandro Guerani ha detto...

@Gaia

Si chiama black treacle e la trovi nei negozi di alimentari o nei supermercati dove hanno un buon assortimento. Come sapore sembra le liquirizie del cinema (non scherzo!)

Alessandro Guerani ha detto...

@Mariluna

Grazie, virilmente... :P

Alessandro Guerani ha detto...

@Becky

Damn, I did read it two times but i didn't check the ingredient listed one by one.

Fixed ;)

Alessandro Guerani ha detto...

@Giò

Ho sentito che anche altri hanno dei problemi, mentre a mne funziona pure sul cellulare col WAP e opera, pensa te.
Non è che avete i Javascript disattivati?

Per la melassa ho risposto sopra :D

Alessandro Guerani ha detto...

@The Duo Dishes
I really appreciated your comment even if it was in english, actually even more considering this is a cake from the british tradition ;)

fiOrdivanilla ha detto...

per dire, uno potrebbe anche rinunciare in generale ad un dolce che scalda... ma NON a questo dolce che scalda! :)
it's fantastic :)

Danielle ha detto...

I'm not even much of a baker but this looks sooooo amazing I may just have to muster up some patience and give it a try. May I ask what black treacle is? Is it a liquer of some sort?

Alessandro Guerani ha detto...

@Danielle

Black Treacle is dark molasses.

Angie's Recipes ha detto...

OMG! What a specacular cake!
Is the size of "coffee spoon" same as "teaspoon"?

Alessandro Guerani ha detto...

#Angie

Smaller, about 2/3 or less.

Posta un commento