sabato 7 novembre 2009

Food~0~grafia 2.0: un nuovo inizio

English readers please go here.


frutta d'autunnoQuesto blog ha oramai quasi due anni e, devo confessarlo, fin dall'inizio la formula mi è stata un po' stretta. Non che abbia nulla contro i blog: i post ogni due-tre giorni sono perfetti per la ricetta carina e semplice, per il tutorial a livello base sulla fotografia o per mostrare appunto la foto fatta, non dico per caso, ma senza un vero progetto dietro.

Dietro al rinnovato aspetto di questo "luogo virtuale" c'è anche il desiderio di presentare degli articoli e dei progetti che abbiano un respiro più ampio e che, proprio per questa caratteristica, non sono adatti ad essere prodotti, e peraltro anche "consumati", nell'arco di un giorno o due.

Ciò non significherà che non ci saranno più i "post" brevi e coincisi, ma che il cuore di Food~0~grafia sarà, almeno ogni mese, un vero o proprio servizio, come nelle riviste. Che verterà, come prima, sulla fotografia o sulla cucina.

E su tutto quello che ci sta nel mezzo.

Un'altra novità è che sia gli articoli che i post da oggi in poi non saranno più bilingue, quelli in inglese avranno un loro spazio (e anche un loro RSS feed apposito) così anche da permettere ai lettori in tale lingua di non dover scorrere per righe e righe prima di riuscire a trovare dove iniziare a leggere.

Insomma tante novità, che non sono ancora finite del tutto!

28 commenti :

Asa_Ashel ha detto...

Mi piace moltissimo questa nuova veste e l'idea di dare al blog un respiro più ampio di un semplice succedersi di post. E' una cosa a cui ho pensato spesso, questo senso di "precarietà" dei blog strutturati con la classica forma dei post, la sensazione è che, una volta che passi al successivo post, tutto il resto vada dimenticato, soprattutto quello che bisogna ricercare andando a ritroso con le pagine, nonostante l'archivio che ne consente la conservazione e quindi la memoria. Sono altresì consapevole che la rete ha delle caratteristiche proprie, dove la peculiarità sta proprio nel continuo rinnovarsi di informazioni e nella velocità con cui reperirle. Credo che questo tuo esperimento sia un buona idea per cercare nuove soluzioni e nuovi modi di fruire di questi dati

Alessandro Guerani ha detto...

Grazie Asa, le tue parole mi han fatto davvero piacere e spero per davvero di riuscire in questo "esperimento", vedremo se ne sarò all'altezza e anche se il tempo a disposizione me lo consentirà.
Devo però già dire che il pensiero di poter progettare e programmare qualcosa che non sia solo il post per il giorno dopo mi ha dato nuovi stimoli.

Barbara ha detto...

Mi piace molto l'idea della rivista virtuale.
Mi piace la nuova veste grafica e la voglia di fare sempre qualcosa di nuovo!

In bocca al lupo,
Barbara

Alessandro Guerani ha detto...

Grazie Barbara :)

APRANZOCONBEA ha detto...

ciao Alessandro,
ti seguo da un po'e per la prima volta lascio un segno: l'idea è bellissima ed è il seme di un magazine ideale che nella realtà cartacea ancora non esiste e la testimonianza di come sta cambiando l'approccio al tema cibo da parte degli appassionati...che vorrebbero essere meno "solo" lettori e anche "più" attori.Buon lavoro!

fabien ha detto...

L'idea di cercare in qualche modo di andare "oltre" il blog mi piace molto. Già che ciò che proponi è sempre di alta qualità, culinaria e fotografica, mi sembra davvero un'evoluzione naturale e ti faccio tanti complimenti per il grande salto.

Giò ha detto...

pronta a sostenere il tuo blog in questo nuovo progetto dall'ampio respiro!
ps..sai che forse il nuovo vestitino è meglio?

Alessandro Guerani ha detto...

@APranzoconBea

Grazie, credo che tu abbia colto nel segno, il mio sogno sarebbe proprio quello di fare il magazine che non riesco a trovare nella realtà. Spero di riuscirci, in parte e coi limiti di tempo e risorse che ho.

Alessandro Guerani ha detto...

@Fabien

Più che complimenti per il momento ho bisogno di auguri, soprattutto di esser il più possibile all'altezza delle aspettative.

Alessandro Guerani ha detto...

@Giò

Grazie del sostegno, mi fa molto piacere oltre che che esser utile (alla fine il passa-parola è più potente di mille aggregatori).

p.s.: sai che piace davvero anche più a me? Ora c'è tanto spazio in più!

eli ha detto...

Questo nuovo progetto mi piace molto, e anche la veste più "essenziale" che non ruba la scena alle fotografie.
E' una mia impressione o adesso sono molto più grandi?
Complimenti e...auguri :)

Alessandro Guerani ha detto...

Si sono più grandi grazie appunto allo spazio recuperato portando tutte le cose carine (ma non essenziali) nei menu: c'è tutto quello di prima, e anche di più, solo che non sta a togliere spazio alle immagini.

Asa_Ashel ha detto...

Avevo dimenticato una cosa: questa foto è meravigliosa!!!
Ha una tavolozza di rossi eccezionale e un contrasto di charoscuro quasi chiaravaggesco, i tocchi di luce sull'uva spina ne danno quasi una sensazione vitrea e i fiori in primo piano sembrano uscire direttamente dalle decorazioni del piatto e poi la luce, che quasi intaglia ogni particolare. Non smetterei mai di guardarla.
Curiosità tecnica: a quanto hai tenuto il tempo di esposizione?

Alessandro Guerani ha detto...

Non mi ricordo esattamente, credo sui 2-3 secondi circa.

dada ha detto...

Mi piace tantissimo il tuo nuovo "completo", più spazioso, luminoso dove poter passeggiare con calma. Ti sostengo pienamente in questo nuovo ed impegnativo progetto. I tuoi contenuti sia visivi che scritti, lunghi o corti, sono sempre stati di ottima qualità e il desiderio che ne rimanga traccia non effimera c'è anche per me :-).
E' vero che la forma del blog ha le sue peculiarità risponde ad un bisogno continuo di dialogo, di rinnovo che tra l'altro non necessariamente i lettori hanno. E' un ottimo mezzo di comunicazione ma, come tutto, ha i suoi limiti.
As usual, le tue foto (in partocolare questa) hanno un fascino incredibile, la tua impronta.
P.S. Grazie ancora per avermi sensibilizzata alla fotografia con tutti i tuoi consigli (non ci siamo ancora ma ci sto' prendendo veramente gusto).

Alessandro Guerani ha detto...

Grazie Dada, spero che cmq il dialogo rimanga anche perché non vedo la cosa così in "contrapposizione" con l'organizzare i contenuti in maniera più congeniale ad una lettura diciamo, meno frettolosa.

Come dicevo anche prima non ho nulla contro lo strumento log di per sé, ma con tutti gli stimoli che riceviamo ed il tempo che diventa invece sempre meno mi sono accorto che ero io il primo a volere uno "strumento" che mi facesse leggere e approfondire i contenuti con calma.

Del resto è per questo si usano anche i vari reader RSS, per dare una organizzata ad un altrimenti ingestibile coacervo di link, post e immagini.

Ci saranno meno visite giornaliere perché magari chi mi segue preferisce leggersi con calma tutto una volta alla settimna come fosse appunto una rivista?

Meglio così, non mi interessano i "numerini" a cui tanti blogger sono affezionati (manco ci si guadagnasse sopra chissaché, mah!), preferisco far vedere e apprezzare le mie cose, nel tempo e con la dovuta attenzione.

Sarò strano io...

dada ha detto...

Grazie a te! Mica sei strano, sei tu ;-). E poi cio' che conta è cio' che rimane? almeno per me.Anche le statistiche hanno i loro limiti. Alcuni parametri sono più importanti (es. durata della visita, scambi...) Comunque la tua idea mi piace molto proprio perché rimane il dialogo che forse è una delle cose più preziose dello strumento blog. Ti auguro veramente di riuscire a conciliare i vantaggi di tutto :-)

Alberto ha detto...

Auguri. Sono curioso di seguire il cambiamento blog/"magazine". Ti leggo per la parte fotografica/cibo e di sperimentazione di ottiche d'annata.

effemmeffe ha detto...

Solo due appunti: il font dei commenti è davvero troppo piccolo e la barra di blogger in basso che va sopra ai caratteri del testo li rende difficilmente leggibili.
Per il resto: io leggo da feed e quindi qualsiasi contenuto al livello del passato continua ad essere benvenuta!

Gaia ha detto...

Si, anche a me piace molto questa tua nuova veste.
Soprattutto la pagina iniziale è molto scenografica e originale,
quella dove attualmente ci sono i ricci!
In bocca al lupo!

Alessandro Guerani ha detto...

@Alberto

Grazie degli auguri... ed ho una chicca in riserbo riguardo alle ottiche d'annata ;)

Alessandro Guerani ha detto...

@effemmeffe

La barra di blogger è "fissa" in basso e io, tendendo a scorrere la pagina, la faccio "sovrapporre" a quel che voglio, di solito il "piede" della pagina. io l'avevo tolta ma leggendo bene le condizioni d'uso di Blogger ho pensato che era meglio essere onesti e comunque alla fine risulta pure utile.
I font hai ragione, anche nel browser su un altro mio PC sono piccoli (perché sono sostituiti da un altro tipo di font, ma ti risparmio le tecnicalità). credo che risolverò la situazione presto ;)

Alessandro Guerani ha detto...

@Gaia

Grazie e.. no perché deve crepare povero lupo? A me piacciono e sono persino contento che sono tornati qui sugli Appennini dietro Bologna. Certo magari qualche pastore lo è di meno...

Michelangelo ha detto...

Complimenti per il tuo "rinnovamento".

Seguo da tempo i tuoi post, molto interessanti e di livello. Trovo molto stimolante l'idea di esplorare una nuova "forma" per il blog. Sei già sintonizzato sul web 2.1 ?:)

Alessandro Guerani ha detto...

Magari sono sintonizzato sul cartaceo 1.0 :D

Genny G. ha detto...

ecco..quando dicevi "risistemo il blog" non pensavo così....bellissimo!!

effemmeffe ha detto...

ora i font mi paiono più leggibili, ma non so se sono stati cambiati o è cambiata la mia percezione, non ricordo come fossero quando ho scritto il commento...
la barra, perché non mettere un footer bianco in modo che il testo finisca prima e la barra di blogger si sovrapponga al footer e non ai caratteri? io trovo davvero fastidioso che gli ultimi caratteri siano semicoperti dalla barra traslucida. poi, oh, è solo una mia opinione, eh?

Alice ha detto...

Non passavo da un pò e vedo che nel frattempo il blog si è rinnovato...complimenti e in bocca al lupo per questa tua nuova avventura online.

Posta un commento