martedì 9 novembre 2010

Risotto con Radicchio di Treviso Caramellizzato e Salsiccia Luganega

Risotto Radicchio e Luganega

Da quando siamo passati all'ora legale l'Inverno mi appare sempre più vicino e mi viene sempre più voglia di preparare piatti caldi e più "sostanziosi", che non siano troppo pesanti o complicati però. Quello che vi propongo in questo post è una mia elaborazione di una tipica ricetta veneta che spero vi piaccia. Buon appetito!


Ingredienti (per 4 persone)
400 gr. di riso Vialone nano
200 gr. di radicchio rosso trevigiano
200 gr. di salsiccia luganega
1,5 lt. di brodo di carne
1 cipolla dorata grande
1 bicchiere di vino rosso
4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di aceto balsamico
60 gr. di burro
pepe

Preparazione
Pulite il radicchio, togliendo la parte bianca e tagliate a striscioline sottili le foglie rosse. Per farlo bene avvolgetele assieme dandogli una forma a "sigaro" e affettatele con un coltello ben affilato. In una padella fate sciogliere in un bicchiere d'acqua lo zucchero e aggiungete le strisce di radicchio, quando l'acqua inizia a ritirarsi aggiungete l'aceto balsamico e lasciate cuocere a fuoco lentissimo. Quando il radicchio sarà appassito, scolatelo, ma tenete il suo bagno e fatelo restringere finché non diventi denso come uno sciroppo.
Fate soffriggere in metà del burro la cipolla tagliata a piccoli cubetti. Quando inizia a dorarsi aggiungete la salsiccia, sminuzzata col coltello. Appena la salsiccia cuoce esteriormente aggiungete metà del vino, metà del radicchio ed il riso. Appena il riso sarà tostato e avrà assorbito parte del condimento versate il resto del vino, aggiungete pian piano il brodo e lasciate cuocere a fuoco lento continuando a mescolare. Quando il riso sarà quasi pronto aggiungete l'altra metà di burro, due pizzichi di pepe e fate mantecare il riso in modo che sia abbastanza denso per essere mangiato con una forchetta. Io personalmente in questo risotto non amo aggiungere a questo punto del grana grattugiato ma se volete potete farlo. Servitelo in tavola guarnito con la metà di radicchio tenuta da parte con sopra il suo sciroppo.

(Fotografo di Food, e non solo, professionista, Alessandro Guerani vive a Bologna ed è disponibile per servizi fotografici e postproduzione digitale di immagini. Per contattarlo potete vedere "Chi sono" o usare l'indirizzo "Contattami" entrambi nel menu del blog sopra.)

Ti è piaciuto il post? Clicca e ricevi gli aggiornamenti di Foodografia appena pubblicati come feed RSS o nella tua email  iscriviti

3 commenti :

Daisy ha detto...

adoro questo risotto....il connubio radicchio -salciccia luganega mi fa impazzire..l'idea de''aceto balsamico mi stuzzica.
se riesco a trovare il radicchio anche qui a londra, lo provo!
daisy

virgikelian ha detto...

Mi piace il radicchio trevigiano, e con quel tocco in più di luganega e balsamico.... deve essere ottimo. Da fare subito!!!
Virginia

Ale ha detto...

Adoro il radicchio trevigiano!!! Bellissima ricetta :-))
Passare nel tuo blog è sempre un piacere.

Posta un commento